Incentivi per le case ecologiche

 


Come potrebbe essere una casa ecologica

Esempi presenti nel sito  http://www.abitazioniecologiche.it

* Catalogo Generale Abitazioni Ecologiche.pdf



 

Obbligatorio l’attestato di Certificazione Energetica

Leggete un interessante BROCHURE del Newton Centro Studi

 

Ecco le procedure necessarie per il loro ottenimento


È entrata nella fase attuativa la procedura per usufruire degli incentivi stanziati dal DL 40/2010 a sostegno dei consumi e della ripresa produttiva. In totale 300 milioni di euro, di cui 60 sono destinati all’acquisto di immobili ad alta efficienza energetica.



ENTITA' E REQUISITI PER OTTENERLI


Si parte da 116,00 euro al mq, fino ad un massimo di 7.000,00 euro, se l’immobile è di Classe A cioè se il fabbisogno di energia primaria è migliore almeno del 50% rispetto ai valori previsti dal D.lgs. 192/2005

 

I valori dell'allegato C, n. 1, della tabella 1.3

del decreto legislativo 19 agosto 2005, n. 192

I requisiti energetici di riferimento
 
Decreto legislativo 19 agosto 2005 n. 192, allegato C, n. 1, della tabella 1.3
Rapporto
di forma dell'edificio S/V
Zona climatica
  A B C D E F
  fina a 600 gg a 601
gg
a 900
gg
a 901
gg
a 1400 gg a 1401 gg a 2100 gg a 2101
gg
a 3000 gg oltre 3000 gg
≤ 0,2 8,5 8,5 12,8 12,8 21,3 21,3 34 34 46,8 46,8
≥ 0,9 36 36 48 48 68 68 88 88 116 116



Si scende a 83,00 al mq, fino ad un massimo di 5.000,00 euro, se l’immobile è di Classe B, cioè se il fabbisogno di energia primaria è migliore almeno del 30% rispetto ai valori di cui sopra.

 

Le prestazioni energetiche di cui sopra devono essere certificatoe sulla base delle procedure fissate dal Dlgs 192/2005 e successive modificazioni, da un soggetto accreditato.

Per avere diritto al contributo l’immobile deve essere:
- di nuova costruzione;
- la prima abitazione della famiglia.


Viene inoltre precisato che per l’acquisto di immobili per i quali il preliminare di compravendita (compromesso) sia stato stipulato con atto di data certa (compromesso registrato) successivo al 6 aprile 2010, la concessione del contributo all’acquirente è subordinata, ovviamente al fatto che sia stato rilasciato già l’attestato di certificazione energetica.

PROCEDURE PER L'OTTENIMENTO DEGLI INCENTIVI

 

Dal sito ufficiale del Ministero dello Sviluppo Economico

A partire dal 15 aprile, il negoziante (o il costruttore) consulterà il call center all’ 800 556 670 per conoscere la disponibilità delle risorse finanziarie e fornire una risposta all’acquirente. Nei giorni successivi sarà disponibile un portale internet dedicato alla campagna incentivi: tramite il portale i cittadini e i rivenditori potranno conoscere i dettagli dell’iniziativa e le modalità di fruizione degli incentivi. Il consumatore si rivolgerà direttamente al rivenditore per seguire la pratica di acquisto e di accesso ai benefici dell’incentivo

 

Clicca - Link alla pagina dedicata

 

Sintesi della procedura di prenotazione prevista per i venditori

Da un analisi somaria, si nutrono parecchi dubbi in quanto questo sistema, basato su mezzi telefonici e telematici potrà creare molta confusione in quato forse è troppo all'avanguardia in un paese che non è ancora pronto per gestire operazioni di questo genere, ma come si dice ...

Speriamo che funzioni !!!

Il venditore può registrarsi, e questo già dal 6 aprile (data di entrata in vigore del DM), fino alla data del 16 maggio, tramite il Call Center di Poste Italiane al numero 800 556 670, e dal 17 maggio tramite il portale incentivi2010.sviluppoeconomico.gov.it. Eseguendo tale procedura le verrà assegnato un Codice Identificativo da utilizzare per le prenotazioni, a partire dal 15 aprile. La registrazione, viene però precisato, che non ha alcuna priorità sulla prenotazione dei contributi.

Dal 15 aprile poi si potrà prenotare il contributo (fino al 16 maggio tramite Call Center, dal 17 maggio tramite portale). Per gli immobili, equesto è molto importante, la prenotazione deve essere effettuata dal venditore, che deve essere in possesso dell’attestato di certificazione energetica. Qui arriva la parte più importante della procedura in quanto ci dovrà essere una sinergia fra venditore, acquirente e ovviamente Notaro in quanto la prenotazione deve essere effettuata entro i 20 giorni precedenti la stipula del contratto di compravendita dell' immobile, per i quale il preliminare di compravendita sia stato stipulato con atto di data certa successivo alla data di entrata in vigore del decreto (6 aprile 2010), disponendo dei dati seguenti:

  • settore di appartenenza del prodotto

  • tipologia di prodotto (classe A, classe B)

  • superficie utile sulla quale viene calcolato il contributo

  • estremi dell'acquirente (codice fiscale e dati bancari)

  • prezzo base (al lordo di IVA)
     

A cura dell'acquirente, deve essere inviata la documentazione entro 45 giorni dal momento della stipula del contratto definitivo di compravendita.

I documenti richiesti sono:
richiesta di rimborso contenente la ricevuta di registrazione e l'autodichiarazione firmata in formato Check list dei documenti allegati, (compilabile e scaricabile dal portale)

richiesta di rimborso contenente la ricevuta di registrazione e l'autodichiarazione firmata in formato Check list dei documenti allegati, (compilabile e scaricabile dal portale)

 

  • copia documento identità dell'acquirente

  • codice fiscale dell'acquirente

  • dati bancari dell'acquirente

  • copia del contratto definitivo di compravendita che dovrà riportare l'indicazione dell'incentivo



CUMULABILITA' DEI CONTRIBUTI
 

I contributi sono cumulabili con altri benefici previsti sul medesimo bene dalle vigenti disposizioni, primi fra tutti le detrazioni fiscali del 55% e del 36%.

 


NORMATIVE DI RIFERIMENTO