DECRETO BERSANI

Mutui

E' ormai notorio a tutti che Il 2 febbraio 2007 è entrato ufficialmente in vigore il decreto Bersani ed in particolare gli articoli che si riferiscono ai mutui bancari , riassumiamo le principali novità :

- Per tutti i mutui stipulati dopo il 2 febbraio 2007 non bisognerà pagare nessuna penale in caso di estinzione anticipata, andranno versati solo il capitale rimanente e gli interessi.

- Per i mutui stipulati prima del 2 febbraio 2007 e ancora in essere verranno ridotte le penali; su questo punto, le banche tramite l'ABI e le associazioni dei consumatori, entro e non oltre il 2 maggio 2007 , dovranno trovare un accordo in proposito e se non interverrà alcun accordo, sarà la Banca d'Italia a stabilire le riduzioni delle penali per i mutui in corso.

- Si può rinegoziare il mutuo con un altra banca senza dover pagare doppie penali o dover fare una nuova ipoteca. Basterà spostare l'ipoteca da una banca all'altra richiedendo al conservatore unì annotazione sui registri in scrittura privata, senza bisogno dell'autentica del notaio.

- L'ipoteca si estingue automaticamente entro 30 gg dopo l'ultima rata del mutuo. Non serve più l'autentica del notaio, basta una comunicazione in conservatoria. Il tutto a datare dal 2 aprile 2007.

Era inevitabile che questi pochi articoli avrebbero innescato oltre a polemiche ( che sono d'obbligo quando si introducono norme simil) una vera e propria guerra con il coinvolgimento di banche, notari, conservatiorie, associazioni e chi più ne ha ne metta. Ingollare questo rospo non era facile ed accordare tutti i suoni ancor più difficile. Per molti mesi ancora si è ignorato il tutto ma poi piano piano, a son di riunioni e discussioni qualcosa sembra stia cominciando a funzionare anche se molte banche sono ancora restie a mollare il mutuo e continuano a impaurire i clienti con le cose più assurde. Finalmente il gorno 17 dicembre 2007 , anche se la data non è foriera di cose gaudiose, l'ABI ha finalmente dissipato ogni dubbio ed ha emanato una circolare a tutte le banche sulle modalità di applicazione del Decreto che alleghiamo in link :

 

 

In questa circolare ora sono charamente indicati modi e procedure che auspichiamo siano recepite quanto prima da tutto il sistema bancario italiano ed in particolar modo da tutti quegli istituiti di credito che operano nel settore. Un pò più difficile sarà l'applicazione delle clausole relative alla cancellazione delle ipoteche per i mutui estinti e per il trasferimente delle annotazioni tra una banca e l'altra nel caso di rinegoziazione del mutuo.