ABUSI_EDILIZI_LIEVI - Prontogeometra il portale dei geometri italiani on-line

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:


Torna al sommario

     

PICCOLI Abusi edilizi
non incidono sulle compravendite
Un'interessante sentenza della Corte di Cassazione
24852/23015


I contratti sono validi se le irregolarità non superano il 2% delle misure progettuali o se interviene la sanatoria


Il Testo unico dell’edilizia (Dpr 380/2001), stabilisce infatti cosi si intende  per parziale difformità si intendono le differenze in aumento, rispetto ad altezze, volumetrie e superfici coperte fino al 2% rispetto a quelle dichiarate nel progetto.

Se queste differenze soono contenute entro questi limiti e asseverate da un tecnico abilitato, il preliminare di vendita è valido e coinseguentemente il Notaro può procedere alla stipula del contratto definitivo. Se però si supera questa tolleranza della parziale difformità, il preliminare è considerato nullo. Per poter procedere alla compravendita è quindi necessario ottenere la sanatoria delle opere realizzate senza titolo abilitativo.




 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu